Ampia, luminosa e silenziosa, questa stanza ha il nome della Musa della poesia astronomica, Urania (dal greco antico Ouranos, “cielo”). Sintesi ideale fra antico e moderno, la camera ha conservato lo spirito, l'impostazione, la naturalezza e il fascino delle antiche stanze da letto rurali, per quanto rimodellata sulle esigenze del viaggiatore più attento ed esigente.


Particolare cura è rivolta all’arredamento. I due comodini intarsiati e arricchiti da un raffinato e pregiato ripiano in marmo rosa affiancano il grande letto in legno di fine Ottocento, caratterizzato dalla eleganti modanature e preziose decorazioni in radica di noce. Il tavolino è ricavato dal mobile di un’antica macchina per cucire Necchi e sul divano in ferro sono adagiati morbidi cuscini in piuma d’oca.


Come Erato, anche questa stanza gode dell’accesso diretto alla terrazza ed è dotata di un confortevole bagno grande e spazioso.
Il fascino delle antiche stanze da letto rurali
Ampia, luminosa e silenziosa.
Sintesi ideale fra antico e moderno.
Urania ha un confortevole bagno grande e spazioso.
Urania è rimodellata sulle esigenze del viaggiatore più attento ed esigente.