Il nome di questa stanza si ispira alla Musa della poesia amorosa, Erato (Ἐρατώ), che nell’iconografia classica è raffigurata come una giovane ninfa coronata di rose e mirti che tiene tra le mani una lira e un plettro. Il suo nome deriva da Eros, dio dell’amore, simboleggiato dal colore rosso.


E proprio intriganti suggestioni cromatiche ispirate al colore del fuoco caratterizzano questa stanza dall’atmosfera confortevole e accogliente. Come le altre camere, anche questa è arredata con mobili originali d’epoca, che s’accordano con i toni caldi del pavimento in cotto e con il legno delle travi a vista del soffitto.


Grande e spaziosa, Erato dispone dell’accesso diretto alla terrazza privata dove Vi potete rilassare leggendo un buon libro o, nella bella stagione, godendo un bagno di sole. Peculiarità di questa stanza è il letto matrimoniale che all’occorrenza può essere modificato e trasformato in due comodi letti singoli.
L’atmosfera confortevole e accogliente
Il nome di questa stanza si ispira alla Musa della poesia amorosa, Erato.
Il suo nome deriva da Eros, dio dell’amore, simboleggiato dal colore rosso.
Erato ha un bagno confortevole.
Riservatezza e privacy.